Home > L'ENERGIA > IL MOTOSCAFO di Aurora e Alessandro

IL MOTOSCAFO di Aurora e Alessandro

Con l’ esperto abbiamo provato a far muovere un piccolo motoscafo di latta riciclata.
OCCORRENTE:
-Bacinella piena d’ acqua;
-Linguetta o cucchiaino di metallo;
-Piccola candela;
-Contagocce.
COSA NOTIAMO?
Il motoscafo è dotato  di due fori a poppa e di un buco abbastanza grande a prua.
PROCEDIMENTO
Abbiamo messo, con l’ aiuto del contagocce, un po’ d’acqua a poppa e, con l’ aiuto della linguetta di metallo, la candelina accesa a prua; così abbiamo messo il motoscafo nella bacinella piena d’ acqua.
CONCLUSIONE
Il motoscafo si muove, perché il calore della candela fa bollire l’ acqua all’interno del veicolo, mettendolo in movimento.

  1. Alle
    26 febbraio 2010 alle 08:36

    Con l’ esperto abbiamo provato a far muovere un piccolo motoscafo di latta riciclata.
    OCCORRENTE:
    -Bacinella piena d’ acqua;
    -Linguetta o cucchiaino di metallo;
    -Piccola candela;
    -Contagocce.
    COSA NOTIAMO?
    Il motoscafo è dotato di due fori a poppa e di un buco abbastanza grande a prua.
    PROCEDIMENTO
    Abbiamo messo, con l’ aiuto del contagocce, un po’ d’acqua a poppa e, con l’ aiuto della linguetta di metallo, la candelina accesa a prua; così abbiamo messo il motoscafo nella bacinella piena d’ acqua.
    CONCLUSIONE
    Il motoscafo si muove, perché il calore della candela fa bollire l’ acqua all’interno del veicolo, mettendolo in movimento.

  1. No trackbacks yet.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: